Aversa, il Sindaco cerca di convincere i cittadini che le strisce blu fanno bene.

Aversa

04/09/2009

Da giorni ad Aversa si vivono giorni ti tensione in merito alle strisce blu, i cittadini del parco Argo e dintorni hanno dimostrato con i fatti che le strisce blu non le vogliono è in segno di protesta hanno dipinto tutto di bianco.

Il Sindaco Ciaramella sta cercando di arginare la piena del malumore dei residenti promettendo forse qualche posto auto, il problema non si risolve chiedendo ai cittadini di fare dei sacrifici solo per risanare il bilancio comunale o non so di quale società di turno, di sacrifici i cittadini di Aversa ne stanno facendo tanti in questi anni, ormai tutto quello che si poteva aumentare come imposte locai è stato fatto, dalla TARSU all’ICI, ma i risparmi del comune dove sono??

In questi anni si sono sprecati tanti euro per opere inutili e parcelle a persone esterne al comune, ci hanno costretti a diventare spazzini differenziando in casa i rifiuti e poi di quello che si recupera a noi non ne finisce nulla in termini di risparmio economico, giusto il contrario di quello che succede in molte parti d’Italia dove i comuni dai rifiuti recuperati ne traggono benefici economici riversandoli sui cittadini.

Inoltre si continuano a tirare fuori strane formule per giustificare la sosta a pagamento, il Sindaco Ciaramella ha dichiarato su PUPIA.TV che facendo la sosta a pagamento si risolve il problema della sosta selvaggia, come scusa è assurda ed è presto spiegato il perché, sicuramente qualche posto si libererà perché chi si rivolgeva ai locali della zona per una caffè o per un piccolo acquisto come sigarette o altro si rivolgerà altrove lasciano vacanti sia i posti auto che le casse dei commercianti, non solo anche chi posteggiava sotto casa in maniera ordinata non lo farà più a causa delle strisce blu e andrà a posteggiare in divieto di sosta per evitare il grattino, inoltre bisogna ricordare che per gli abbonamenti ai residenti la media Italiana è dai € 10,00 ai € 25,00 all’anno e non al mese come si vocifera al Comune, ma non solo, l’aumento del grattino e l’eventuale costo dell’abbonamento farà lievitare anche i costi delle autorimesse private, mi spiego se per sostare in strada il comune pretende € 50,00 al mese ovviamente chi ha un posto auto privato da affittare all’interno di un palazzo si sente autorizzato a chiederne almeno il doppio considerato che almeno l’auto è custodita, per non parlare del prezzo dei box auto che già oggi salgono o scendono di quotazione a secondo il valore della vettura che si possiede, quindi a conti fatti le strisce blu ad Aversa finiranno per penalizzare tutti i cittadini che posseggono un’auto senza distinzioni, alla faccia della formula magica, quà l’unica formula magica che andrebbe bene è quella per farli sparire tutti.

Diciamola la verità una volte e per tutte, il grattino serve solo a far ingrassare le casse del comune e nient’altro, inoltre nella legge che regolamenta la sosta a pagamento vi è indicato chiaramente che: gli introiti della sosta a pagamento vanno destinati alla costruzione di nuovi parcheggi sotterranei o sopraelevati e al rifacimento del manto stradale, ora vorrei chiedere al nostro Sindaco dove sono andati a finire tutti i soldi incassati dal 1999 ad oggi, ci facesse vedere nel bilancio come sono stati spesi i nostri soldi e poi ne riparliamo se fare o non fare questo ennesimo sacrificio.

A breve stiamo organizzando una raccolta firme in strada vi aspetto numerosi per far valere i vostri diritti, la città e la nostra e non del politico di turno, intanto è possibile firmare on line una petizione contro le strisce blu su http://www.firmiamo.it/aboliamolestrisceblu , mi raccomando una volta compilati i dati dovete clikkare sul link che vi arriva per posta elettronica.

Una Risposta to “Aversa, il Sindaco cerca di convincere i cittadini che le strisce blu fanno bene.”

  1. ddg Says:

    SINDACO, almeno sulle strisce Blu … prova ad essere “serio”!

    In un articolo apparso sulla stampa locale hai detto: “Sono consapevole – continua il primo cittadino – che diversi stabili ubicati nelle zone oggetto della protesta furono costruiti in tempi in cui la previsione dei garage veniva vista come un optional e non come un obbligo o una necessità, per cui prenderemo in seria considerazione le esigenze dei residenti con agevolazioni varie”. “In ogni caso ognuno deve fare un sacrificio, sia noi come Amministrazione sia i cittadini, per giungere ad una conclusione che possa soddisfare tutti”.

    Ebbene, qualche mese fa, i tuoi Dirigenti, “sollecitati” dal tuo compagno di partito, hanno rilasciata una concessione edilizia in Via Nunzio Pelliccia per la realizzazione di ben 5 appartamenti e 2 ville in un vecchio “Portone” dove, a malapena, possono stare UNA o DUE FAMIGLIE.

    Via Pelliccia ha già i suoi problemi per la sosta della auto degli attuali residenti, pertanto ci domandiamo:

    Quali agevolazioni prenderete in considerazione quando su Via Pelliccia “insisteranno” altre 15 o 20 auto degli abitanti dei 5 appartamenti e delle 2 ville?
    Cosa succederà, quando i residenti limitrofi andranno a parcheggiare la macchina in questa strada?
    Perché non si manda in galera (o si rende innocuo) chi approfitta del suo ruolo e crea le premesse per abusi insostenibili.

    VOGLIAMO DIRE CHE QUESTE COSE SUCCEDONO SOLO NELLE NOSTRE ZONE…?
    … E DICIAMOLO!
    PERO’ DOPO ABBIAMO BISOGNO DI ESSERE GOVERNATI… SOLO … DA UN COMMISSARIO PREFETTIZIO (MA DELL’ALT[R]A ITALIA)
    Un tuo (ex?) elettore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: