Aversa, strisce blu limiti imposti dalla Cassazione.

Aversa 11/11/2009

Giuseppe Oliva

In questi giorni ci sono giunte molte segnalazioni sulla correttezza dei nuovi verbali e relativi avvisi di verbale che gli ausiliari stanno mettendo a migliaia sulle autovetture parcheggiate nelle strisce blu.

Nello specifico sul nuovo avviso di verbale si paventa la violazione dell’art. 157 comma 5, questo comma però si riferisce alla sosta in difformità rispetto alla segnaletica, è non c’entra nulla con il mancato pagamento del grattino.

Di seguito sono indicati dalla Corte di Cassazione i limiti entro i quali gli ausiliari del traffico possono muoversi ed elevare verbali.

Ausiliari del Traffico: questi i limiti loro imposti dalla Cassazione
Pubblicato da Giuliano in Monovolume.
Martedì, 19 Settembre 2006.

Ecco un utile promemoria per chi ancora non è a conoscenza dei limiti imposti dalla Legge in materia di traffico agli Ausiliari del Traffico, soprattutto alla luce della recente sentenza della Cassazione secondo la quale queste “figure” possono essere autorizzate a multare gli autoveicoli all’interno delle aree dagli stessi controllati.

Pertanto, gli Ausiliari del Traffico potranno multare al verificarsi di queste situazioni di cui agli art.:
Art 157 Codice della Strada – Comma 4
Su strada urbana a senso unico, lasciava il veicolo in sosta irregolare lungo il margine opposto della carreggiata senza che rimanesse uno spazio sufficiente alla manovra per la fruibilità del parcheggio ( e comunque non inferiore ai 3 metri di larghezza ).

Art 157 Codice della Strada – Comma 5
In zona di sosta a pagamento collocava il veicolo in modo difforme alla segnaletica orizzontale occupando più di uno spazio.
Fuori dagli spazi predisposti in area immediatamente limitrofa in modo da creare intralcio alla fruibilità del parcheggio.

Art. 158 Codice della Strada – Comma 2 Lettera B
Sostava il veicolo indicato nell’area di concessione: sul passaggio pedonale ostacolando la concreta fruizione del parcheggio a pagamento.
Sul passo carrabile ostacolando la concreta fruizione del parcheggio a pagamento.

Att. 158 Codice della Strada – Comma 2
Lasciava il veicolo indicato in seconda fila in modo da impedire l’accesso o lo spostamento ad altro veicolo regolarmente in sosta.

Art. 158 Codice della Strada – Comma 2 lettera C
Lasciava il veicolo indicato, in sosta nello spazio riservato alla fermata o sosta di veicoli per persone invalide, nell’area di concessione.

Non è consentito, agli ausiliari del traffico, multare gli autoveicoli in tutte quelle violazioni fuori da quelle già previste, compreso il transito sulle corsie preferenziali, che sono al di fuori della competenza di questi lavoratori. Sono autorizzati a multare in tutti i casi di violazione al Codice della Strada, invece, Polizia Stradale, Polizia di Stato, Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizia Municipale.

Sulla questione sono state fatte più richieste agli organi competenti per chiarire questi errori, purtroppo le risposte non sono mai pervenute e forse non arriveranno mai a causa della totale illegittimità del piano parcheggi voluto dal Sindaco Ciaramella.

Chiunque fosse caduto in questa trappola deve fare assolutamente ricorso, per info inviare una mail a oliva.giuseppe@yahoo.it.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: