Aversa, Strisce blu, vigili sequestrano carro-gru della ditta convenzionata.

Aversa 25/11/2009

Giuseppe Oliva

Fonte: PUPIA

La questione strisce blu sta riservando ogni giorno delle sorprese, l’ultima in ordine di tempo è il sequestro di un carro gru addetto al recupero delle auto in divieto di sosta operante a nome della nuova società di gestione.
—————————————————————————————————————————-
AVERSA. Un vecchio detto dice che “a pensar male molte volte ci si azzecca”, ed è questo il caso di un ramo della delicata vicenda delle strisce blu nella città normanna, quello della rimozione coatta delle auto in sosta vietata.

Ad occuparsi di tale servizio, fino all’entrata in vigore del nuovo regolamento dei parcheggi, era la ditta Marino, defenestrata dalla società Smart Project, una delle ditte che costituisce l’Ati, l’associazione temporanea di imprese. Ora, tale società detiene il compito di rimuovere coattamente le auto che vengono trovate fuori dalle strisce blu. Naturalmente più auto portano via più guadagnano. Basta che le macchine siano trovate o senza regolare ticket di sosta, o fuori dalle strisce regolamentari, che il provvedimento entra in vigore.

Sembra addirittura che da qualche giorno la ditta appaltatrice si sia lamentata con il sindaco Domenico Ciaramella ed il comandante dei Vigili Urbani Stefano Guarino (ma poi perche lamentarsi con loro?) dei mancati introiti dei parchimetri, ed abbia “invitato” lo stesso Guarino ad incentivare l’uscita dei carro-attrezzi, per rimuovere le auto in sosta. Ecco, quindi, che si vedono in giro tanti mezzi con in bella vista la scritta Smart Project. Eppure, visto che il diavolo è sempre in agguato, stamattina i caschi bianchi, nell’opera di controllo del territorio, hanno trovato una sorpresina. Hanno fermato un carro gru, poi sequestrato, di proprietà della Smart, perché senza copertura assicurativa e multato il conducente perché non aveva allacciate le cinture di sicurezza.

“Il carro gru sottoposto a sequestro non rientra tra quelli che la ditta deve mettere a disposizione del Comune di Aversa, ovvero due veicoli. – ha dichiarato il comandante Guarino – Il responsabile della ditta ha precisato che il veicolo in questione sarebbe stato diretto ad un centro di assistenza e che non era destinato ad essere impiegato”. Queste le dichiarazioni pubbliche. E se invece per ipotesi, ipotesi cattiva, qualcuno avesse assicurato l’”immunità” a tali mezzi irregolari e poi si fosse trovato davanti a bravi vigili urbani?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...