Aversa, richiesta al Sindaco Ciaramella di un confronto sul piano parcheggi.

STRISCE BLU ILLEGALI
Aversa 10/01/2010

Giuseppe Oliva

Questa sera ho avuto modo di vedere l’intervista del Sindaco Ciaramella in TV su TELECLUBITALIA, quello che ho sentito è molto antidemocratico ma soprattutto è falso.

Come fondatore del COMITATO ANTI STRISCE BLU sono stato accusato di fare “molta caciara“, di agire contro il Sindaco Ciaramella, niente di più falso visto che ho dato al Dott.re Ciaramella la fiducia per ben 2 volte.
Alla fine in maniera poco democratica ha liquidato il COMITATO ANTI STRISCE BLU e tutti i cittadini rimandandoci al T.A.R. per un ricorso contro il piano parcheggi che lui ha voluto, facile per il Sindaco parlare così tanto i soldi per il ricorso li devono tirare fuori i cittadini, mentre se la sua giunta ha sbagliato a deliberare con il vecchio codice della strada ci rimette l’amministrazione e non le persone che la guidano, quindi alla fine paghiamo sempre noi cittadini sia in caso di vittoria che di sconfitta.

Il Sindaco sa bene che la “caciara” è stata fatta per informare i cittadini e commercianti, altrimenti all’oscuro sul futuro della loro città, infatti il Sindaco continua a dira che questo piano è sperimentale pur avendo firmato un contratto per 5 anni, ma allora perchè non farci pagare le multe con le monete del Monopoli???

Mi è dispiaciuto molto sentire certe parole, il COMITATO ANTI STRISCE BLU si è sempre reso disponibile al dialogo con l’amministrazione Ciaramella, sin dal 2007 ho tentato di farmi ricevere dal Sindaco per aprire un tavolo di discussione sul problema parcheggi è stata anche inviata una raccomandata proprio al Sindaco, ma non sono mai stato ricevuto.

Il COMITATO ANTI STRISCE BLU non ha ancora avviato il ricorso al T.A.R. perchè crede nel dialogo cittadino/pubblica amministrazione, del resto ho dimostrato leggi alla mano gli illeciti contenuti in questo piano parcheggi, si va dalla delibera di Giunta la n. 476 approvata basandosi sul vecchio D.lgs. 285 del 1992 e non il nuovo del 1993 alle misure degli stalli di sosta non conformi alle dimensioni minime previste dal Ministero dei Lavori Pubblici.

Inoltre sono già state consegnate le denunce degli illeciti commessi dall’amministrazione in merito al piano parcheggi sia alla Procura della repubblica di S.M. Capua Vetere che al Prefetto di Caserta, purtroppo la giustizia Italiana è lenta.

Il COMITATO ANTI STRISCE BLU chiederà al Sindaco Ciaramella un faccia a faccia in TV, sperando che accetti quest’ennesimo gesto di apertura al dialogo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...